Migliaia d’idrometre scattanti

Vivo, ma non so che cosa voglia dire. Come non conosco il significato della morte. Un punto. Un pensiero che ci aspetta quotidianamente. Distinguere tra vita azione pensiero e ciò che non è, che disgrega, come una situazione da tempo immaginata, ritenuta disdicevole, da evitare ad ogni costo, nella quale si casca alla prima futile circostanza, non è semplice.
Quel che posso affermare con sicurezza (eppure temendo) è che respiro. Continuamente. Il verso risicato e reale dell’esistenza passa attraverso le mie labbra come una parola che trasmette un significato e poi un altro, senza mai cambiare, sibilando.
Intanto il freddo scende, piano piano le dita si intirizziscono e non rimane che il sibilo del computer nell’aria, sospeso come migliaia d’idrometre scattanti sul filo dell’acqua in perpetuo movimento.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...