Lavando i piatti

Montagne in scala

colorano il cielo

d’ibisco,

svaniscono

avevo scritto un po’ di anni fa costeggiando il Lago d’Orta. Oggi, un po’ per volontà e un po’ per caso, mi ritrovo a vivere in una casa che non si affaccia sul lago, ma osserva da secoli quei tre scalini collinari che al tramonto, dileguandosi nella bruma lacustre dell’autunno, si mescolano con la nube indefinibile del cielo.

In questi attimi, lavando i piatti, prendendo l’acqua per il tè o dando da bere al gatto, dalla finestra della cucina, attraverso le foglie stanche di un ciliegio, vedo le tinte trasformarsi, accendersi e cadere nel buio leggermente illuminato da una linea sottile di sole assorto oltre l’ultimo orizzonte. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...