Incontro con Calderara. Parte II

In un paese di muschio, sotto una pioggia battente, in una casa disabitata, conobbi la pittura astratta. Ero incantato attraversando le stanze dell’arte degli anni passati in Europa, gli anni della pace e dei messaggi essenziali ridotti alla struttura, forse momentaneamente perduti.

E mi resta di quei giorni il grigio delle acque, la linea vaporosa che confondeva le sponde, le case, l’isola e le montagne in un piano levigato e tragico come la vita.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...