Resta ancora con me

“Perché chi s’innamora non deve dirlo a nessuno” (Max Gazzé)

Le stanze del Castello erano grandi e vuote. I nostri corpi attraversavano gli spazi senza fare rumore e si sorprendevano nel silenzio vicendevolmente. La luce filtrava attraverso le ogive alte, schermate dal sole per proteggere i reperti medievali. Nelle antiche sale erano raccolti i resti della città longobarda. Ci muovevamo in una reggia, sul ciglio del grande parco spezzato dei Visconti.
Avevamo iniziato a lavorare insieme per la cooperativa che si occupava delle custodie del museo civico. Svolgevamo il nostro servizio il sabato.
Monica stava preparando un esame di letteratura. Da parte mia, avevo tutto il tempo di spiarla mentre si distraeva scrivendo poesie e pagine di diario. Non c’erano mai visitatori e perciò ci sentivamo autorizzati a sfuggire spesso al nostro dovere di osservare gli oggetti in mostra, solitari e isolati nel freddo di una sala. Trascorrevamo il tempo a fantasticare su passaggi segreti, aperture nei muri e vie di fuga insospettabili verso un futuro immateriale. Masticando un panino ammiravamo la corte rinascimentale danzare in abiti da cerimonia nella luce antimeridiana. Verso sera, in un paio d’occasioni, scorgemmo gli spiriti degli amanti scivolare oltre le soglie buie delle camere al piano superiore. In quei giorni scoprii un differente paradiso di libri, musiche e sillabe d’amore.
La sera tornavo a casa, cenavo e aspettavo il sabato successivo per rivederla.
Dopo qualche settimana non fui più chiamato al museo.
Continuai per la mia strada di lavori saltuari, parole buttate al vento e tradimenti. Quell’inverno mi persi nella nebbia con il suono del suo respiro elettrico sulla pelle. Quando la rividi i baci, i corpi intrecciati e la solitudine della leggerezza… per poi tornare nel vuoto come due voci gracchianti sul filo interrotto dalla tempesta.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...