Non un passo oltre

Cammino in Piazza Mercato a Domodossola. Faccio per riprendermi da un esame oculistico che mi ha momentaneamente reso fotofobico. Bevo un caffè e mi metto sul marciapiede da flâneur come una volta. Neanche due passi e mi fermo davanti alla vetrina dell’edicola che espone al centro, ben visibile, una rivista luridamente fascista: “Il Primato Nazionale – Periodico Sovranista”. Di Stefano. M. Le Pen. Salvini. Lo stesso editore del volume “Io sono Matteo Salvini” con il bel crapone italico del nostro Ministro dell’Interno in posa da Duce.

Che cosa aspettiamo, cittadini? Nel cuore della Repubblica dell’Ossola, dove si consumarono i primi quaranta giorni della nostra libertà, siamo costretti a vedere questo scempio? I nostri morti non sono morti per sempre: loro siamo noi in carne e ossa, figli e nipoti. Dobbiamo difendere quello che abbiamo, usando le armi che convengono: la cultura, la parola, il diritto, la lingua delle idee, il sentimento della fratellanza, il piacere della libertà e lo sguardo femmineo che ci distinguono.

Dall’altra parte si stanno già organizzando con gli strumenti che gli si confanno: l’insulto, l’abuso, l’aggressione, l’offesa, la prepotenza e la menzogna. Non sono nostri nemici, ma devono capire che qui si sta insieme pacificamente; e che non ci obbligheranno mai a fare quello che loro vogliono.

Liberi tutti di vivere da fratelli nel campo che ci nutre, e che si chiama Costituzione.

Non un passo oltre però, per favore.

Vetrina dell’edicola in Piazza Mercato. Domodossola

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...